Luca Trabucco

 Intrapresi gli studi musicali a Genova presso il conservatorio “N. Paganini” con Claudio Proietti per il pianoforte e Adelchi Amisano per la composizione si è poi perfezionato presso l’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola, prima con Lazar Berman, Alexander Lonquich e Riccardo Risaliti, quindi con Boris Petrushansky e Piero Rattalino.

Già vincitore dei più prestigiosi concorsi pianistici nazionali (Premio Venezia e Premio Città di Treviso) si è affermato in moltissime competizioni internazionali tra cui Palma d’oro di Finale Ligure, Viotti Valsesia, Pinerolo, New Orleans International Piano Competition.

Ha suonato in cinque continenti per alcune tra le istituzioni più prestigiose. La sua discografia comprende opere di Bach, Scarlatti, Beethoven, Chopin, Messiaen, oltre che di Ravel e Debussy, autori dei quali ha suonato l’integrale delle opere e di cui, dalla stampa specializzata, è considerato interprete di riferimento. Ha realizzato molte prime esecuzioni e prime incisioni di opere a lui dedicate, come compositore ha vinto il “Premio Czerny” per compositori italiani, la sua musica è pubblicata dalla Edi-Pan di Roma.

Tiene regolarmente master-classes in Italia e in Europa e siede nella giuria di svariati concorsi pianistici internazionali.

È docente di pianoforte presso il Conservatorio Jacopo Tomadini di Udine.